sabato 20 aprile 2013

Tutti gli usi dell'aceto bianco!!!

Ormai l’aceto bianco in casa nostra è diventato un tuttofare!!!
E’ chiaro che innanzi tutto l’aceto si usa in cucina: nelle insalate e nei barattoli di verdure conservate,
però è anche un potente sgrassante naturale, deodorante, economico ed ecologico, e può sostituire tranquillamente la maggior parte dei prodotti di pulizia che circolano nelle nostre case.
A differenza del bicarbonato, però, l’aceto non ha un potere igienizzante, ma un blando disinfettante.

Questi sono parecchi metodi per poterlo usare in casa:

Per le pulizie di casa

- Pavimenti: per avere dei pavimenti di ceramica lucidissimi, sgrassati e che restano puliti a lungo, aggiungete un dito di aceto e 3 gocce di sapone per i piatti nel secchio del mocio (non usate invece aceto sul marmo, perchè lo rovina!);
- Finestre: uno spruzzino all’aceto, preparato con una soluzione contenente una parte di aceto con quattro parti di acqua, pulisce egregiamente le finestre. Se i vetri devono essere sgrassati, si può aggiungere alla miscela mezzo cucchiaino di sapone per i piatti;
- Scarichi intasati: gli scarichi possono essere puliti usando una miscela di aceto e bicarbonato di sodio, nella quantità di mezza tazza di bicarbonato, seguìto da mezza tazza di aceto. Si versano uno dopo l’altro, si copre lo scarico e poi si sciacqua con abbondante acqua calda corrente;
- Anticalcare: i rubinetti macchiati di calcare si possono lucidare con una spugnetta imbevuta di aceto caldo. Se il calcare ha invece otturato i fori dei rubinetti o il microfono della doccia, li si può svitare e lasciare a bagno qualche ora in un recipiente pieno di aceto. Sempre con acqua e aceto si elimina il calcare dal box doccia;
- Antiruggine: una soluzione di acqua e aceto caldo toglie la ruggine dall’acciaio o dai coltelli;
- Pulizia delle pentole in acciaio: se come me bruciate spesso la cena, prima di lavare la pentola, riempitela con acqua calda e aceto per togliere i residui di cibo bruciato che restano attaccati alle pentole in acciaio;
- Muffa: per eliminare la muffa presente sulle piastrelle del bagno o sulla tenda della doccia, pulire con una spugna morbida e lo spruzzino all’acqua e aceto;

Elettrodomestici

- Frigorifero: pulire il frigorifero con una spugnetta imbevuta di acqua e aceto elimina gli odori e i residui di cibo grasso;
- Forno: per sgrassare il forno o per eliminare l’eventuale odore di cibo o di bruciato, si può pulire il tutto con una spugna imbevuta di acqua e aceto;
- Lavastoviglie: l’aceto bianco, nella quantità di mezzo bicchiere, sostituisce il brillantante. Per una pulizia periodica della lavastoviglie, azionare la lavastoviglie a vuoto aggiungendo un litro di aceto;
- Lavatrice: per eliminare il calcare dalla lavatrice, si può fare un lavaggio a 90° a vuoto, usando una soluzione composta da acqua e aceto, per un totale di 4lt;
- Ferro da stiro: per pulire un ferro da stiro otturato dal calcare, riempite il serbatoio con metà acqua e metà aceto e attivare il getto di vapore. Una volta spento, togliere il liquido, sciacquare con acqua pura, svuotare e far asciugare.

Tessuti

- Ammorbidente: mezzo bicchiere di aceto al posto dell’ammorbidente tradizionale rende il bucato morbidissimo e accentua il profumo del detersivo tradizionale;
- Anti macchia: per eliminare le macchie di cibo dalle tovaglie, tamponare la macchia con aceto bianco (o mettere alcune gocce di sapone per i piatti). Se si tratta di macchie da deodorante, prima di lavare il vestito, immergetelo in una bacinella contenente acqua e aceto;
- Colori: l’aceto fissa i colori e non fa stingere i tessuti. Soprattutto al primo lavaggio di capi nuovi, per rafforzare i colori dei vestiti, aggiungete mezzo bicchiere di aceto all’ultimo risciacquo della lavatrice (prima è però bene fare sempre una prova su un angolo nascosto del tessuto, per evitare di danneggiare il vestito);
- Tappeti: l’aceto è utile anche per smacchiare o deodorare i tappeti sporchi di cibo o macchiati di pipì di cani e gatti: lo si pulisce nel senso del pelo con una spugnetta bagnata di aceto.

Salute, bellezza e cura del corpo con l’aceto di mele

- Capelli: l’aceto è un ottimo lucidante per capelli. Si può fare l’ultimo risciacquo della testa con un litro di soluzione composta da acqua e una tazzina piccola di aceto di mele;
- Tisana tonificante, energizzante e dimagrante: bere al mattino un bel nicchiere di acqua fresca a cui si sono aggiunti 1 cucchiaino di miele e 1 cucchiano di aceto di mele.

Semplice da usare e fa risparmiare parecchio.... ^____^

Nessun commento:

Posta un commento