sabato 20 aprile 2013

Tanti modi per utilizzare il dentifricio!!!

Da un pò di tempo ormai, stò applicando un metodo di risparmio, per far quadrare i conti a fine mese, devo dire che va alla grande, ora vorrei condividere con voi alcune idee, spero di riuscire ad essere di aiuto a qualcuno!!!
Come primo argomento vorrei parlarvi dei modi in cui si può utilizzare il dentifricio oltre che a far brillare i nostri denti....ricordatevi solo di usare quello bianco, non altri tipi.
1) Allevia le irritazioni da punture di insetti, piaghe e vesciche.
Queste irritazioni della pelle tendono tutte a creare dell’acqua e, nel caso della puntura di insetto, a prudere.
Applica una puntina di dentifricio sulle punture di insetto per fermare il prurito e diminuire l’eventuale gonfiore.
Quando applicato a piaghe e vesciche, le asciuga, permettendo alla ferita di guarire più in fretta. La cosa migliore è applicarlo e lasciarlo agire per tutta la notte.

2) Allevia le scottature. Per piccole scottature che non coinvolgono una ferita aperta, il dentifricio può regalare un effetto rinfrescante temporaneo.
Applicalo delicatamente sull’area interessata subito dopo la scottatura; per un po’ allevierà il dolore e farà in modo che nella scottatura non si sviluppi dell’acqua e non si apra.

3) Rimpicciolisce i foruncoli del viso. Vuoi accelerare la guarigione di un brufolo? Applica una piccola quantità sull’area interessata la sera prima di andare a dormire. Al mattino risciacqua.

4) Pulisce le unghie. I nostri denti sono fatti di smalto ed il dentifricio va bene per loro, quindi è logico che il dentifricio vada bene anche per le unghie.
Per unghie più pulite, più brillanti e più forti, strofina la parte inferiore e la superficie delle unghie con uno spazzolino e del dentifricio.

5) Tiene i capelli in ordine. I dentifrici in gel contengono gli stessi polimeri idrosolubili di cui sono fatti molti gel per capelli.
Se cerchi uno stile ricercato con un’acconciatura estrema, prova il dentifricio in gel se hai finito il gel per capelli tradizionale. (questo è anche un ottimo trucco per far stare al loro posto le mollette dei bambini).

6) Lava via i cattivi odori. Aglio, pesce, cipolla ed altri alimenti dall’odore pungente possono penetrare nelle cellule della pelle delle tue mani.
Strofinare rapidamente le mani e le dita con il dentifricio rimuove tutte le tracce di cattivi odori.

7) Rimuove le macchie. Il dentifricio può far sparire da abiti e tappeti le macchie ostinate.
Per gli abiti, applica il dentifricio direttamente sulla macchia e strofina rapidamente fino a che la macchia non se ne è andata, poi lava come d’abitudine. (Fai attenzione perché a volte usare un dentifricio sbiancante può sbiadire il tessuto).
Per le macchie sui tappeti, applica il dentifricio sulla macchia e strofinala con una spazzola, poi risciacqua immediatamente.

8 ) Pulisce le scarpe sporche. Questa tattica funziona alla grande sulle scarpe da tennis o sulle scarpe di pelle consumate.
Come per le macchie sui tappeti, applica il dentifricio direttamente sulla parte sporca o consumata, poi strofina con una spazzola e asciuga.

9) Rimuove le macchie di pennarelli dalle pareti.
Strofina delicatamente un panno umido con un po’ di dentifricio sul muro segnato e guarda come sparisce il segno del pennarello.

10) Fa risplendere i gioielli e gli altri oggetti in argento.
Strofina il dentifricio sui gioielli e lascialo per tutta la notte. Al mattino ripulisci con un panno morbido.
Fai risplendere i diamanti strofinandoli delicatamente con l’aiuto di uno spazzolino, di un po’ di dentifricio e di un po’ d’acqua.
Risciacqua accuratamente per rimuovere ogni residuo di dentifricio.
Non usare questo metodo sulle perle, perché ne danneggerebbe la finitura.

11) Rimuove i graffi da CD e DVD.
Questo rimedio viene utilizzato con tassi di successo un po’ irregolari, ma sembra funzionare abbastanza bene su graffi poco profondi e macchie.
Applica un sottile strato di dentifricio sul disco e strofina delicatamente, poi risciacqua.

12) Pulisce i tasti del pianoforte.
I tasti del piano trattengono il grasso della pelle, attirando poi polvere e sporcizia.
Pulisci delicatamente la sporcizia con un panno umido che non lascia pelucchi e del dentifricio; dopo aver strofinato i tasti con il dentifricio, puliscili con un secondo panno che non lascia pelucchi.

13) Deodora il biberon.
Se il biberon sviluppa un odore acido, un’accurata pulizia con del dentifricio e una spazzola per pulire l’interno delle bottiglie rimuoverà i residui e eliminerà il cattivo odore.
Assicurati sempre di risciacquare bene.

14) Rimuovi le incrostazioni dal ferro da stiro.
Per quelli che utilizzano il ferro da stiro, dopo qualche tempo si può vedere che la piastra del ferro sviluppa una crosticina bruciata.
Il silicone contenuto nel dentifricio leviga delicatamente questo strato che assomiglia alla ruggine.

15) Un metodo antiappannamento per gli occhialini.
I sommozzatori, i nuotatori, gli atleti di triathlon potrebbero già conoscere questo comodo trucchetto: strofina una puntina di dentifricio in ogni lente dei tuoi occhialini, poi risciacqua accuratamente e voila!
Non ci sarà mai più bisogno di acquistare gel antiappannamento.
Cerca di non strofinare troppo vigorosamente, dal momento che gli ingredienti abrasivi contenuti nel dentifricio potrebbero graffiare le lenti.

personalmente ho sempre speso un bel pò di soldi in prodotti anche pomate per le punture di insetti o per le scottature del sole, che poi ho dovuto buttare per la scadenza.......così risparmio tempo e denaro........^__^

Nessun commento:

Posta un commento